Ponte dell’immacolata: turismo da record

È overbooking per il ponte dell’Immacolata. Napoli si conferma regina con «punte oltre il 90%».

Tante già le prenotazioni per il periodo natalizio e ci si aspetta una grande affluenza anche per le isole. Il prezzo dell’offerta oscilla tra i 70 e 110 euro per camera doppia. Il nostro Vascio si è “tenuto leggero” con appena 55 euro per l’intero appartamento. «La nostra Campania piace sempre più anche fuori dei mesi caldi, funziona il modello di città culturale con eventi ed iniziative d’attrazione come nel caso di Napoli, Salerno e delle maggiori località turistiche del nostro territorio» dice il presidente Abbac.

Tanto turismo può significare però anche disservizi: soprattutto mezzi pubblici, perchè per le auto già dalla prima mattinata è risultato impossibile trovare parcheggio.

I disagi partenopei su una tratta fondamentale della Metropolitana dell’Arte, la Linea 1 tra piazza Dante e la stazione Garibaldi, sono proseguiti dopo la terribile sospensione per motivi di «sicurezza pubblica» di martedì 5 con tanto di treno giunto alla banchina affollata della fermata Municipio con freni tirati e fumante. Problemi che a partire dai commenti lasciati dai turisti sui portali dei principali tour operator potrebbero restituire una nuova immagine negativa della città bocciata proprio sull’infrastruttura che invece doveva e poteva fare la differenza, il Metrò dell’Arte, esso stesso meta di tour organizzati, impossibili in questi giorni neri per il trasporto pubblico.

Intanto a Napoli è boom nei Decumani e al centro storico, dove letteralmente si fa fatica a camminare specialmente sulla direttrice di Spaccanapoli per la via dei presepi e ai Tribunali. E con “si fa fatica” non scherziamo. Ecco alcuni video che riprendono le strade del centro:

Se non è boom di turismo questo…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.